Meeting di Rimini: cosa siamo qui a fare?

20130818-093210.jpg Da oggi e per una settimana vi inonderò di tweet dal Meeting di Rimini. Tranquilli, non ho cambiato lavoro… Come l’anno scorso farò parte del social media team dedicato all’evento. Qualcuno potrà pensare: “eccolo, vai che twitta solo di politica…”. Sbagliato! Sul blog ho avuto modo già diverse volte di spiegare il perché della mia presenza a Rimini. Se volete leggere basta cliccare qui e, per chi non è stanco, qui! Il meeting è un luogo dove poter vedere come le persone, plasmate dall’incontro con Cristo, danno vita ad a opere straordinarie. Il nostro compito sarà quello di testimoniare tutto ciò attraverso i social network. In un periodo di crisi come questo vedere migliaia di volontari venire a lavorare gratis è più che un miracolo. Buon Meeting!

Annunci

Meeting di Rimini: ecco perché ci lavoro

“Meeting di Rimini? No grazie, non mi interesso di politica. Poi comunque sono tutti ladri”. Quanto volte abbiamo sentito pronunciare questa frase? 

Confesso che anche io, diversi anni fa, avrei detto la stessa cosa. In fondo su televisioni e carta stampata è spesso la presenza del politico di turno a farla da padrone. Esistono poi online dei reportage, che di giornalistico hanno molto poco, dove l’evento meeting viene dipinto come un girone dell’inferno dantesco.  Una rappresentazione lontana anni luce dalla realtà.

Ecco perché quest’anno è stato deciso di creare il “social media team”. Attraverso l’utilizzo dei social network cercheremo di raccontare cosa realmente è il meeting di Rimini in ogni suo aspetto.  Quello che scrissi due anni fa (leggi), visto con i miei occhi, proveremo a testimoniarlo durante tutta la settimana. Seguici sui canali Twitter e Facebook!